Il Marzemino, vino veneto che va servito in un modo particolare

Marzemino, vino veneto

Servire una bottiglia di Marzemino vino veneto di grande pregio potrebbe sembrare semplice, in realtà non è sufficiente stapparla e versarla. Il vino richiede di essere ossigenato o decantato. Prima del consumo del vino, il passaggio dell’ossigenazione in caraffa è indicato per i vini rossi veneti giovani come il Marzemino. La decantazione, invece, è un’operazione più complessa che consiste nella separazione dei depositi dal vino. Questa fase non è necessaria per servire una bottiglia di Marzemino ed è da riservare ai vini d’annata, per poter procedere alla degustazione.

La decantazione per i vini d’annata deve seguire precise indicazioni:

  1. Mettere la bottiglia in posizione verticale almeno 24 ore prima della decantazione, per far scendere i sedimenti sul fondo;
  2. Scegliere una caraffa adatta a versare il vino nei bicchieri;
  3. Prima di servire il vino, aprire e inclinare la bottiglia per un assaggio;
  4. Accendere una candela e tenerla sotto il collo della bottiglia;
  5. Versare il vino delicatamente e lentamente nella caraffa. Una volta raggiunta la metà inferiore della bottiglia, versare più lentamente;
  6. Interrompere se i sedimenti raggiungono la spalla della bottiglia. È meglio non continuare a versare anche quando il vino risulta torbido;
  7. Il vino può essere servito.

La vendita vini di Treviso è effettuata online dall’azienda agricola Al Ponte, per avere sulla propria tavola un vino di carattere e di qualità. Non è necessario recarsi alle cantine di Treviso, le pregiate bottiglie sono recapitate direttamente all’indirizzo indicato nell’ordine.

News ed eventi correlati

Leave a Comment

Your email address will not be published.