Il magnifico paesaggio dei vigneti veneti

In Veneto, una parte rilevante del territorio, dalla zona intorno a Verona fino a Treviso ed oltre, è caratterizzata dal paesaggio collinare e da un infinito estendersi di filari d’uva. Con una storia secolare, legata non solo alle tradizioni rurali ma anche all’economia locale, i vitigni veneti oggi costituiscono una parte importantissima nella produttività regionale ed una delle migliori risorse per lo sviluppo del territorio.

La viticoltura in Veneto copre una superficie ampia e un paesaggio dalle caratteristiche differenti, che permette di ottenere eccellenti risultati con numerose varietà di uve pregiate. Dai vini veronesi alle qualità di vino di Treviso, al celebre Prosecco, tra gli spumanti più noti e apprezzati in tutto il mondo, ai grandi vini veneti docg, la produzione enologica regionale si distingue su tutto il territorio italiano per la qualità e il perfetto equilibrio tra tradizione e innovazione.

Dall’area orientale della pianura trevigiana, verso il Piave e il confine con il Friuli, provengono vini tipici veneti come il Verduzzo, un vino bianco frizzante, dal gusto pieno e vivace, leggermente mandorlato. Molto apprezzato come vino da aperitivo e da antipasto, il Verduzzo IGP veneto nell’abbinamento tra vino e cibo si addice particolarmente ai primi piatti leggeri e delicati, alle specialità a base di pesce e ai formaggi freschi e saporiti.

Di grande pregio sono i vitigni veneti dell’area intorno a Padova, soprattutto dei Colli Euganei, tra cui si distinguono i celebri Tocai, Cabernet, Merlot e le uve Moscato, una produzione esclusiva di questa zona.

Leave a Comment

Your email address will not be published.