Vino Merlot

Il vino Merlot nasce da un vitigno a bacca nera originario dello stesso territorio da cui nascono altri vini prestigiosi come il Cabernet Sauvignon. Questo particolare tipo di uva però non risponde alla stessa capacità di adattamento della sua conterranea: diverse condizioni climatiche e differenti terreni corrispondono a risultati molto diversi.

Se in alcuni casi il Merlot si è saputo distinguere con produzioni di eccellenza, in altre situazioni ha dovuto assolvere al compito di addolcire vini più scontrosi, diventando così un “addormentatore” di sapore e personalità di vini di carattere e conquistando la discutibile reputazione di vino di bassa qualità.

L’uso frequente del Merlot come “ingrediente” enologico per ridurre il livello di acidità e tannicità di altri vini non è riuscito per fortuna a scalfire l’intenso profumo di frutta e l’accento morbido caratteristici del vino originario  della zona di Bordeaux.

Il vino Merlot si presenta vellutato, intenso e con un colore rosso rubino scuro, un prodotto riconoscibile sia con l’olfatto che con il palato: l’odore è pieno e suadente con note di frutti rossi ed erbe aromatiche e balsamiche mentre il sapore è profondo e corposo con accenti vellutati.

La produzione italiana di questo vino straordinario si estende con successo su tutto il territorio nazionale e in particolare in Friuli Venezia Giulia, Veneto e Trentino Alto Adige, anche grazie alle condizioni ambientali ideali e la particolare composizione del terreno.

In particolare, l’azienda agricola Al Ponte è riuscita a declinare l’ecosistema del territorio, la posizione geografica di Montebelluna e lo sbocco in pianura della valle del Piave alle esigenze di coltivazione del tipo di uva che dà origine al vino Merlot con risultati davvero unici.