Vino Raboso, tra passato e presente

Vino Raboso

Il Vino Raboso è uno dei prodotti più antichi e caratteristici dell’Italia Settentrionale e, in particolare, dei territori che circondano il Piave.

La storia di questo vino rosso dal sapore robusto ed intenso ha inizio addirittura in epoca romana: le prime testimonianze risalgono, infatti, alla Naturalis Historia dell’autore latino Plinio Il Vecchio.

A quei tempi, infatti, tipico della zona era un vino dal colore molto scuro, quasi bruno, antenato di quello che diventò, nei secoli a venire, uno dei prodotti più esportati dalla Repubblica di Venezia: il Vino Raboso. Apprezzato per la sua resistenza al tempo, capace di sopportare anche temperature molto rigide, il Vino Raboso, ideale per riscaldarsi in inverno, veniva chiamato anche «vino da viaggio».

Raboso Veneto: come gustarlo al meglio

Ancora oggi, il Vino Raboso è considerato, a pieno titolo, uno dei vini rossi tipici del Veneto più pregiati e, al tempo stesso, diffusi in tavola. Nonostante il suo gusto intenso e «selvaggio», viene abbinato con una vasta scelta di pietanze e, specialmente, con le carni rosse in umido o arrosto, oppure con la cacciagione.

Il Raboso del Veneto viene servito ad una temperatura tra i 16 e i 18 gradi ed è perfetto per i mesi più freddi, per via del suo ottimo potere «riscaldante». Nella tradizione contadina, infatti, questo vino rosso veniva consumato anche con zuppe e brodo di carne.

Dove comprare il Vino Raboso veneto?

Per acquistare vini veneti tradizionali, tra cui il Vino Raboso, visita il sito Vinialponte.com, dove troverai una vastissima scelta di vini rossi e bianchi per tutti i gusti ed a prezzi competitivi!

News ed eventi correlati

Leave a Comment

Your email address will not be published.